L’origine di un fiume, quando la somiglianza fa paura

Ricordo il giorno in cui vidi l’orrore nei occhi; nel vedersi invecchiare e trasformarsi in quella donna che era stata sua madre.

Quella somiglianza netta che io trovavo rassicurante, in mia mamma generava brividi lungo tutta la schiena.

Allora non capivo, o meglio non potevo capire, ho desiderato tutta la vita di essere uguale a qualcuno…

Ed ora quella certezza mi spaventa…

Provo stizza, fastidio, pura irritazione, nel riconoscere i miei tratti nei loro, nel vederli assumere il mio corpo, nel sentire la natura farsi strada.

Forse è così che deve andare, nel maturare non si va avanti come tutti credono, si torna indietro, si torna in centro.

L’origine di un fiume, 2020

Alessia Petrolito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *