“L’immobilità di un corpo sospeso” – Sul disegno

Quando un corpo è vivo lo si deve al segno. Otto domande per Mariacristina Cavagnoli, disegnatrice, per approfondire e catturare l’essenza, che come il tempo nelle parole di Clarice Lispector sfugge per sua natura, in una lettera. Voglio possedere gli atomi del tempo. E voglio catturare il presente che per sua stessa natura mi è…Continua la lettura di “L’immobilità di un corpo sospeso” – Sul disegno